4_80_gallipoli_lr.jpg

Gallipoli

Scriveva il poeta gallipolino Aldino De Vittorio: “Gallipoli, come perla incastonata in un anel di mare, rifulgi di bellezza”. Gallipoli la "Città Bella", dal greco Kalè polis, definita la Perla dello Ionio, sorge sulla costa occidentale della penisola salentina ed è bagnata dal mar Ionio. Molto caratteristica è la divisione della cittadina in due aree: il borgo vecchio e la città nuova, testimonianza singolare di quanto Gallipoli sia un connubio tra antico e moderno, tra storia e rinnovamento. Il centro storico sorge su un’isola di calcare collegata alla terraferma da un ponte in muratura, ed è decorato da affreschi e costruzioni antiche. Prima le mura servivano per proteggere la città dagli attacchi militari, oggi è diventato un luogo ideale per contemplare lo splendido scenario di quello che era la città di una volta, una città in maggioranza di pescatori. Tra il ponte che unisce le due cittadine, si erige il Castello Angioino collocato a tutela della città, attorniato completamente dal mare, ora dimora delle barche da pesca dei pescatori e luogo di manifestazioni e mostre. Tra l’isolotto e il borgo nuovo si può ammirare la Fontana Greca ritenuta la più antica d’Italia e che risale alla seconda metà del ‘500. Inoltre diversi sono i monumenti storici da visitare in questa meravigliosa città, ad esempio una delle architetture più importanti che caratterizzano l’arte barocca di Gallipoli, basata sulla lavorazione del carparo, è la Cattedrale dedicata a Sant'Agata che sorge nel centro e la Chiesa della Purità che guarda al seno della Purità. Entrambe sono impreziosite all’interno da tele di grandi dimensioni, opera di pittori locali, che le rendono singolari nel loro genere. Tra i tipici vicoli della città vecchia è facile imbattersi in frantoi ipogei, testimonianza dello stretto legame che ha unito i paesi dell’entroterra con la coltura dell’olivo e il commercio marittimo della città. Gallipoli negli ultimi anni ha conosciuto una considerevole estensione edilizia e oggi può essere considerata uno dei più prosperosi centri salentini oltre che ambita meta turistica considerata mecca delle vacanze e del divertimento, nonostante ciò conserva la sua carica suggestiva data soprattutto da incantevoli panorami, mare meraviglioso e scorci preziosi ricchi di storia e tradizioni. Un borgo storico da un lato impreziosito da case, palazzi, chiese in perfetto stile barocco ed è un piccolo labirinto di vicoli e viuzze, che rimandano all’impianto classico di una piccola isola, dall’altro spiagge infinite e famiglie in villeggiatura, locali, discoteche a cielo aperto e festival.  Di mattina Gallipoli è un esplosione di ombrelloni, lettini e costumi da bagno, la sera è una delle mete più ambite di tutta Italia. Ottima compagnia, buon cibo, luci, colori, buona musica come sottofondo ad un tramonto dai colori caldi e vivi. Fondamentale è il trasporto per le feste, ad esempio tra le più note e più sentite la Settimana Santa con i suoi riti e celebrazioni e ancora il festoso e colorato Carnevale, che la popolazione osserva, conserva e si tramanda da generazioni, un aspetto del suo essere più profondo patrimonio storico della sua civiltà. Per chi arriva a Gallipoli, d’estate o d’inverno poco importa, il turista viene catapultato dal passato al presente, dalla storia passata e dalle tradizioni al divertimento e al centro pieno di negozi di tutti i tipi, di ristoranti rinomati e di tutto ciò che si desidera per trascorrere delle giornate e delle serate all’insegna del divertimento e del relax. Gallipoli la Città Bella incanta anche d’inverno, essa infatti si tinge di un incanto tutto speciale che spinge chi ci arriva a visitarla e scoprirla nella sua completezza, senza tralasciare nulla, per poi tornarci ancora, d’estate come d’inverno.

Scopri dove soggiornare, cliccando qui